Toscana in bici, agosto 2012

Grande sfida! La toscana in bici, Più di 400 km in due settimane..

Partenza il 14 agosto per Ferrara, obiettivo il Festival dei Buskers (degli artisti di strada); il 17 sera partiremo per la Toscana e inizieremo seriamente quest’avventura.

Ormai sono tre settimana che io e Cristina ci stiamo preparando, ci stiamo organizzando per questo viaggio randagio con la volontà di portarci in bici più comodità possibili… Ma all’alba del 26 luglio non sappiamo ancora se la nostra casa su due ruote possa essere fattibile

Prima di tutto Dobbiamo fissare il carrello alla bici.

Il carrello è stato comprato su internet; dato che molti mi hanno detto che qui in Italia non hanno trovato questo tipo di carrello, il link del sito dove l’ho comprato:

http://www.prezziunici.it/tempo-libero/biciclette/rimorchio-bicicletta.html

Primo rodaggio tutto ok… Fiuuuuuu…

I primissimi tentativi danno buoni risultati, ma la prima fase è quella più facile..

Ora il passaggio successivo è vedere se il mio cagnolino Pirata sopravvive ad un giretto; l’idea di base sarà il montare sul carrello un parallelepipedo di legno, una specie di scatola che una volta aperta fungerà da base rialzata per montare la tenda e durante gli spostamenti questa “scatola” fungerà da porta cagnetto. Vediamo cosa succede…

Ehm… Primo incidente di percorso…

Abbiamo inserito un solo perno al carrello e con il peso di Pirata si è ribaltato.

In questa foto stavo ancora cercando di capire che cacchio era successo..

Mi sono girata, ho visto l’espressione di Pirata e non ho potuto fare a meno di scoppiare in una sonora risata!!..

Il carrello si ribalta, l’anima si rallegra, ma Pirata il guerriero non molla!!!!! GRANDE IL MIO VIAGGIATORE!!!

Inseriamo il perno mancante e ci riproviamo..

Il carrello e Pirata ne escono vittoriosi!!!

Seconda fase superata!!

Ora inizia la fase più difficile: la costruzione della nostra casa vagante…

Il nostro bel cubo già l’abbiamo costruito, ma dobbiamo fissare tutti i rinforzi per fare si che, una volta aperto, ci possa reggere.Quindi, partiamo da questo cubo.. Molte delle cerniere e delle gambe l’abbiamo avvitate, ma siamo lontane da obiettivo; la cosa migliore ora è vedere se le gambe fissate sono della lunghezza giusta.

Prendiamo il cubo e  lo posizioniamo sul carrello; già che ci siamo apportiamo delle piccole modifiche

Apriamo il cubo per vedere se funziona e dove bisogna aggiungere dei rafforzi

Mmhh, c’è ancora tanto lavoro, però inizia a prendere forma… Speriamo in bene per il test finale…

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. immobileadaspettaremai
    Ago 11, 2012 @ 22:26:12

    hei prima di partire…fatevi un giro da me lunedi o martedi sera….per un saluto e un in bocca al lupo…sapete dove trovarmi…immobileadaspettaremai…..

    Rispondi

  2. nomesenzanome
    Ago 12, 2012 @ 00:07:09

    Mi sarebbe piaciuto, ma partiamo lunedì mattina… Comunque grazie, se riesco durante il viaggio aggiorno sui nostri malori da sellino.. He he..
    Il carrello è bellissimo, dietro ha una targhetta con scritto “Supertramp”; domani devo fare il test per vedere se funziona bene da casa.
    E’ la prima volta che faccio un viaggio così, di solito sono moooolto randagia, ma questa volta volevo fare qualcosa di diverso e di fantasioso… La casa portatile a due ruote… Erano almeno tre anni che ci pensavo, ora che sto per partire, sono molto emoziona.
    Appena posso metto le foto del pre-partenza con il carrello finito…
    Ci leggiamo presto… Baci.
    Masai Mara

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: